Vai al contenuto

Come essiccare il coriandolo e gustarlo tutto l'anno? (4 metodi)

Come essiccare il cilantro e gustarlo tutto l'anno? (4 metodi)

Sharing is caring!

Il cilantro, noto anche come coriandolo, è un'erba che può arricchire molti piatti con il suo sapore fresco e agrumato, oltre a fornire molti nutrienti. 

Il cilantro è un'erba di stagione fresca che si gusta soprattutto in autunno e all'inizio della primavera, quando è più fresco e più adatto a ogni tipo di avventura culinaria. Ma che dire degli altri periodi dell'anno? Possiamo gustarlo tutto l'anno?

La buona notizia è che possiamo farlo, perché il coriandolo può essere essiccato e conservato per molto più tempo di quei brevi periodi in cui è freddo. 

Ma come essiccare il coriandolo? 

Dovete scegliere quello giusto, prepararlo nel modo giusto, scegliere il metodo di essiccazione più adatto a voi e conservarlo correttamente. Facile, no?

Scegliere il miglior coriandolo

coriandolo fresco

Questo vale per tutti i tipi di alimenti e ingredienti, e il coriandolo non fa eccezione. Se volete che il risultato sia ottimo, dovete fare buone scelte fin dall'inizio. Per aiutarvi in questo, vi fornirò alcuni consigli per scegliere il coriandolo migliore. 

- La prima cosa da tenere d'occhio quando si sceglie il coriandolo sono le foglie. Scegliete le foglie di colore verde brillante e non appassite o ingiallite. Devono apparire fresche e croccanti, senza segni di danneggiamento o scolorimento. 

- Dopo averle osservate, è bene annusare le foglie. Se l'aroma è fresco e agrumato, il gioco è fatto. Tuttavia, se hanno un odore di muffa o sgradevole, è meglio evitarli perché sono passati di moda. 

- Dopo le foglie, controllate i gambi. I gambi del coriandolo fresco sono sodi e di colore verde. Tuttavia, se non sono così freschi, saranno viscidi o appassiti, oltre che scoloriti, e si dovrebbe evitare di consumarli. 

- Controllate se ci sono fiori sul coriandolo. Una volta che producono i fiori, non sono più così saporiti, quindi il risultato non sarà così buono. 

- Cercate sempre di acquistare da una fonte affidabile, idealmente da un mercato contadino, ma potete anche acquistarne dal negozio di alimentari con un alto tasso di rotazione dei prodotti freschi. 

- Assicuratevi di non comprare il culantro. Anche se culantro e cilantro hanno nomi molto simili, queste due erbe sono in realtà molto diverse. 

Preparare il coriandolo nel modo giusto

Dopo aver scelto il miglior coriandolo dal negozio di alimentari o dal mercato agricolo locale, non è ancora pronto per il processo di essiccazione. È necessario prepararlo nel modo giusto e i passi giusti da seguire sono elencati di seguito. 

- Per prima cosa è necessario sciacquare bene il coriandolo sotto l'acqua fredda per rimuovere ogni traccia di sporco o detriti. 

- Il modo migliore per farlo è asciugare le foglie con un panno da cucina pulito o un tovagliolo di carta. 

- (NON CONTA PER IL METODO DI ASCIUGATURA ALL'ARIA) Successivamente, rimuovere i gambi dal coriandolo. Il modo migliore per farlo è afferrare il mazzo di coriandolo alla base dei gambi e tirare le foglie verso il basso con l'altra mano. 

- (OPZIONALE) Infine, se la versione di coriandolo che preferite è in pezzi più piccoli, potete tritare le foglie con un coltello affilato. Tuttavia, tenete presente che il coriandolo tritato può seccarsi più rapidamente delle foglie intere. 

4 metodi eccellenti per essiccare il coriandolo

Ora che il coriandolo fresco è pronto, è finalmente arrivato il momento di essiccarlo. E ci sono più modi per farlo. A seconda della procedura e delle vostre preferenze, sta a voi decidere qual è il metodo che preferite. 

I quattro metodi migliori per essiccare correttamente il coriandolo sono l'essiccazione all'aria, il forno, la disidratazione e il microonde. 

1. Metodo tradizionale di essiccazione all'aria

Cilantro avvolto in un mazzetto

Il metodo di essiccazione all'aria è quello tradizionale e potete sempre utilizzarlo facilmente per essiccare il coriandolo. Ecco cosa dovete fare. 

FASE 1: A differenza di altri metodi, in questo si preferisce lasciare gli steli non tagliati. Quindi, dopo aver sciacquato bene tutto il coriandolo, si legheranno insieme le estremità dei gambi di alcuni pezzi di coriandolo utilizzando un pezzo di spago o di filo.

Fate un nodo a circa un centimetro di distanza dall'estremità del mazzo; il nodo deve essere abbastanza stretto da trattenere il mazzo dopo che i gambi si sono ritirati durante il processo. 

FASE 2: Il prossimo compito è quello di inserire un mazzetto di coriandolo ben legato in un sacchetto di carta, in modo che le foglie siano all'interno del sacchetto e il filo penda dal retro del sacchetto. 

Il sacchetto deve essere legato abbastanza stretto intorno ai gambi in modo che questi rimangano attaccati quando il coriandolo si restringe durante il processo di essiccazione. 

FASE 3: Una volta terminata la fase precedente, è importante conservare il sacchetto con il coriandolo nel modo e nel posto giusto. 

Conservatelo in un luogo caldo e asciutto, ma lontano dalla luce diretta del sole, da fonti di calore elevate (come un forno, ad esempio) e da bocchette dell'aria condizionata che possono facilmente modificare la temperatura intorno al sacchetto di carta e aumentare l'umidità all'interno. 

La temperatura ideale per questo processo è di circa 70°F-80°F (21°C-27°C).

Come conservarlo? È necessario appendere il sacchetto con il coriandolo a testa in giù. Potete usare un gancio o una molletta per fissare il mazzo a uno spago. 

FASE 4: Infine, si può aspettare che il coriandolo si asciughi. Di solito ci vogliono circa 5-7 giorni perché il coriandolo si asciughi completamente. Vi consiglio di lasciarlo per 7 giorni. 

Trascorso questo periodo di tempo, controllate il coriandolo. Le foglie devono essere croccanti e gli steli devono spezzarsi facilmente quando sono completamente asciutti. 

In caso contrario, è meglio lasciare il coriandolo per altri 5 giorni. Dopodiché, dovrebbe essere perfettamente asciutto. 

2. Essiccare il cilantro nel forno

Se volete un metodo più veloce per essiccare il coriandolo, potete farlo nel forno. Il processo è relativamente semplice e basta seguire pochi passaggi per raggiungere l'obiettivo dell'essiccazione. 

FASE 1: Dopo aver lavato e asciugato il coriandolo e aver rimosso i gambi, il vostro compito è quello di preparare il forno per il processo di essiccazione. 

Per farlo, dovrete preriscaldare il forno a 250 °F (121 °C). Impostando il forno a una temperatura bassa, si eviterà che il coriandolo si bruci mentre si asciuga. 

FASE 2: Dopo aver preparato il forno, il compito successivo è quello di preparare una teglia. Prendete uno spray da forno e applicatene un leggero strato sulla superficie della teglia per evitare che il coriandolo si attacchi alla teglia stessa. 

FASE 3: Una volta che il forno e la teglia sono pronti, bisogna prendere le foglie di coriandolo opportunamente preparate e distribuirle sulla teglia. 

Distribuite tutte le foglie sul vassoio in modo da formare uno strato unico. In questo modo si garantisce un'asciugatura uniforme. 

FASE 4: Ora che la teglia con il coriandolo è pronta, potete finalmente metterla in forno. 

Per farlo bene, è meglio posizionare la teglia sul ripiano centrale del forno in modo che il calore possa circolare intorno ad essa. 

FASE 5: Una volta che la teglia e il coriandolo sono all'interno, basta impostare il timer e lasciare il coriandolo indisturbato ad asciugare nel forno senza aprire lo sportello del forno. 

FASE 6: Dopo mezz'ora, potete finalmente aprire la porta del forno, estrarre il vassoio di coriandolo e lasciarlo raffreddare per circa 10 minuti.

Questi 10 minuti sono in realtà gli ultimi in cui il coriandolo subisce il processo di essiccazione. 

3. Disidratare il cilantro

Anche il metodo della disidratazione è semplice, poiché è sufficiente un buon disidratatore e un mazzo di coriandolo fresco. 

FASE 1: Dopo aver preparato il coriandolo secondo i passaggi spiegati nella prima parte dell'articolo, è necessario disporre le foglie di coriandolo in un unico strato sul vassoio del disidratatore. 

Assicuratevi che le foglie non si sovrappongano l'una all'altra per garantire un'essiccazione uniforme. 

FASE 2: Secondo il Centro nazionale per la conservazione domestica degli alimentiSi consiglia di "preriscaldare il disidratatore con il termostato impostato a 95°F - 115°F. Nelle zone con umidità più elevata, possono essere necessarie temperature fino a 125°F".

Se volete, potete anche consultare il manuale del disidratatore per conoscere la temperatura consigliata per le erbe. 

FASE 3: Ora mettete il vassoio con le foglie di coriandolo nel disidratatore e lasciatele essiccare per circa 2-4 ore. 

Non è fuori luogo controllare regolarmente le foglie per verificare che si stiano asciugando in modo uniforme e che non si brucino. 

FASE 4: Al termine del tempo, potete estrarre il vassoio con il coriandolo. Il mio consiglio è di testare l'essiccazione. 

Prendete una foglia e provate a schiodarla. Se si spezza facilmente, il coriandolo è secco. Se si piega o non è fragile, ha bisogno di più tempo nel disidratatore. 

4. Microonde per asciugare velocemente

Se volete essiccare il coriandolo senza sacrificare troppo tempo prezioso, il metodo del microonde potrebbe fare al caso vostro. Tutto ciò di cui avete bisogno è del coriandolo fresco, un contenitore adatto al microonde e della carta assorbente. 

FASE 1: La prima cosa da fare è preparare un piatto adatto al microonde, ponendovi sopra uno strato di carta assorbente. 

Dopodiché, si possono disporre le foglie di coriandolo in un unico strato sopra la carta assorbente e sono pronte per il processo di cottura al microonde. 

FASE 2: A questo punto si può mettere il piatto nel microonde e impostarlo ad alta potenza. Mettere in microonde le foglie di coriandolo per 1-2 minuti, controllando le foglie ogni 30 secondi per assicurarsi che si asciughino in modo uniforme. 

FASE 3: Anche in questo caso, verificate la secchezza del coriandolo al termine del tempo. Prendete una foglia e provate a spezzarla. Se si spezza facilmente, il coriandolo è asciutto. 

Tuttavia, se si piega o non è friabile, è necessario cuocerlo in microonde più a lungo. 

FASE 4 (se necessario): Se non sono completamente asciutte dopo il primo ciclo di microonde, continuate a riscaldarle a intervalli di 30 secondi finché non sono completamente asciutte. 

FASE 5: Quando si è certi che le foglie di coriandolo sono completamente asciutte, togliere il piatto dal microonde e lasciare che le foglie si raffreddino completamente. 

E questa è l'ultima parte del processo di essiccazione. 

Come conservare il coriandolo essiccato?

coriandolo secco in un barattolo di vetro

Conservare il coriandolo essiccato è un processo davvero facile, ma attraverso questi semplici consigli cercherò di rendervelo ancora più semplice. 

- Anche se l'ho già detto sopra, non è inutile ripetere che è necessario lasciare raffreddare completamente il coriandolo prima di conservarlo. 

- Se utilizzate il metodo di essiccazione all'aria, rimuovete i gambi dopo aver essiccato e raffreddato il coriandolo, perché il sapore è concentrato soprattutto nelle foglie. 

- Se invece si utilizza il metodo del forno, è necessario raschiare le foglie dalla teglia utilizzando una spatola. Con un leggero movimento di raschiamento, staccate le foglie incastrate nella teglia. 

- Indipendentemente dal metodo utilizzato, è necessario trasferire il coriandolo essiccato in un contenitore ermetico. Assicurarsi che il contenitore sia pulito e completamente asciutto. 

- Dopodiché, etichettate il contenitore per essere sicuri di poter identificare il coriandolo essiccato in seguito. Si può anche etichettare con la data di conservazione per essere sicuri che sia ancora buono per il consumo. 

- Il contenitore deve essere conservato in un luogo fresco e asciutto, come una dispensa o un armadio, e si conserva bene fino a 3 anni. 

È essenziale tenere il contenitore lontano dalla luce diretta del sole o da fonti di calore elevate, perché queste possono far perdere al coriandolo essiccato il suo sapore e il suo aroma. 

- Non è fuori luogo controllare periodicamente il coriandolo essiccato per verificare che sia ancora asciutto e che non ci siano segni di umidità o muffa. Se ne notate, scartatelo e sostituitelo con un lotto fresco. 

Ma cosa fare con gli steli scartati?

I gambi del coriandolo non sono adatti all'essiccazione perché perdono principalmente il loro sapore durante il processo. Ma questo non significa che dobbiate gettarli nella spazzatura. Si possono certamente utilizzare in alcuni tipi di piatti: ecco alcuni esempi. 

- Utilizzateli per fare il brodo o consommé di manzo

- Utilizzateli nelle marinate

- Aggiungere gambi di coriandolo alle insalate

- Preparate un chutney

- Usare nei soffritti

- Guarnire altre pietanze con steli di coriandolo

Come ottenere il meglio dal coriandolo essiccato?

Esistono vari modi per utilizzare il coriandolo essiccato. Ha un sapore concentrato di coriandolo e, oltre a ciò, è anche abbastanza salutare, quindi si possono ottenere molteplici benefici dal suo utilizzo. Di seguito sono elencati alcuni modi per utilizzare il coriandolo essiccato. 

- Il modo più popolare di utilizzare il coriandolo essiccato è quello di usarlo come condimento in una varietà di piatti, tra cui zuppe, stufati, salse e curry. 

- Si può anche mettere in infusione con olio o aceto aggiungendo qualche cucchiaio di coriandolo fritto a una bottiglia e lasciandolo riposare per qualche giorno. Questa miscela può essere utilizzata per aggiungere il sapore del coriandolo a insalate, condimenti e marinate.  

- Il coriandolo essiccato può essere utilizzato anche per la preparazione di miscele di spezie. È addirittura un ingrediente chiave di molte di esse, tra cui il garam masala, il peperoncino in polvere e il curry in polvere. 

- Se volete dare un sapore fresco ed erbaceo alle vostre salse o creme, come il guacamole, l'hummus o la salsa, non c'è niente di meglio che aggiungere qualche pizzico di coriandolo secco. 

- Come nel caso di molte altre erbe aromatiche e salutari, è possibile utilizzare il coriandolo per preparare un tè. Il procedimento è molto semplice: basta mettere in infusione un cucchiaio di coriandolo essiccato in una tazza di acqua calda per qualche minuto, quindi filtrare e gustare.

- Si può usare il coriandolo come sostituto della santoreggia invernale o come sostituto della menta. Il cilantro è utilizzato anche come sostituto della paprika affumicata. Il NCHFP suggerisce di sostituire le erbe secche con quelle fresche, utilizzando da 1/4 a 1/3 della quantità indicata nella ricetta.

- Infine, il coriandolo può essere un'ottima guarnizione per una varietà di piatti. Basta spargerne un po' sulle vostre zuppe, insalate e tacos preferiti. Non solo aggiungerà colore e sapore, ma darà anche un aspetto più gradevole.