Vai al contenuto

Culantro Vs Cilantro: Le 4 differenze più importanti

Culantro Vs Cilantro: 4 differenze più importanti

Sharing is caring!

A volte può capitare che le due parole siano semanticamente così simili da far pensare che non ci sia alcuna differenza tra i due elementi che presentano. Si può pensare che si tratti di un errore di battitura per qualche altra parola. È una cosa che capita molto spesso alle persone.

Ma in realtà le cose non sono così semplici, cioè non è tutto bianco o nero. In alcuni casi possono esserci molte somiglianze, ma anche differenze importanti, e questo è importante.

In questo articolo vi presenterò un confronto tra culantro e cilantro. Queste due erbe si assomigliano molto quando si parla di termini, ma in realtà, quando le si vede in un negozio di alimentari una accanto all'altra, si può notare che sono molto diverse.

Entrambe le erbe appartengono alla famiglia delle Apiaceae, ma sono due erbe diverse e hanno un aspetto estremamente diverso.

Anche il sapore è molto diverso, poiché il culantro (Eryngium foetidum) ha un sapore molto più forte di quello del coriandolo (Coriandrum sativum). Poiché si differenziano per il sapore, vengono utilizzati anche in piatti diversi.

Ma vediamo più in dettaglio quali sono queste differenze e altre curiosità su queste due incredibili erbe.

Culantro Vs Cilantro: 4 differenze principali

Culantro e cilantro

Come ho già promesso, ecco un confronto dettagliato tra culantro e coriandolo in 4 categorie principali che comprendono l'aspetto, il sapore, la semina e la raccolta e gli usi culinari. Allora, cominciamo, che ne dite?

1. Differenze di aspetto

Come ho già detto, queste due erbe hanno nomi molto simili, ma quando le vedrete una accanto all'altra nel negozio di alimentari o al supermercato, vi accorgerete che hanno un aspetto molto diverso.

La differenza principale sta nelle foglie di culantro, che sono molto diverse da quelle di coriandolo. Sicuramente sapete cos'è il prezzemolo e se avete visto le foglie di prezzemolo, sapete anche come sono fatte le foglie di coriandolo, dato che sono molto simili.

Anche l'altro nome del coriandolo è prezzemolo cinese e non è una coincidenza.

Le foglie del cilantro sono molto simili a quelle del coriandolo o del prezzemolo, poiché sono tondeggianti e a forma di capasanta; è più facile confondere il cilantro con il prezzemolo che con il culantro.

Crescono anche a grappolo e la loro struttura è simile a quella di un albero.

Il culantro, invece, ha foglie lunghe, sottili e seghettate e assomiglia più al cavolo cinese. Oppure, si può anche confondere con una specie di alga dai bordi affilati. Alcune persone si riferiscono al culantro come coriandolo a foglia larga.

In definitiva, confondere il culantro con il coriandolo è molto difficile e non credo sia possibile confondere queste due erbe così diverse nell'aspetto.

Vedi anche: 9 modi fondamentali per distinguere l'aneto dai semi di aneto

2. Differenze di gusto

Innanzitutto, il culantro ha un sapore molto più forte di quello del cilantro e questa è la differenza principale tra i due quando si parla di gusto.

Quando si prevede di cucinare con il culantro, bisogna fare molta attenzione perché se lo si mette nel piatto dopo la cottura, potrebbe rovinarlo a causa del suo sapore estremamente forte.

Quindi, è meglio metterlo nel piatto durante la cottura perché il calore ridurrà la forza del sapore. Se proprio si vuole metterlo nel piatto dopo la cottura, è meglio tagliarne un pezzetto, in modo da non alterare significativamente il sapore.

Il profilo aromatico del Culantro comprende anche un sapore pungente con alcune sfumature agrumate e terrose.

D'altra parte, il coriandolo non deve essere cotto, cioè può essere usato crudo perché ha un sapore molto più leggero.

Inoltre, non è consigliabile cuocere il coriandolo perché si perde il suo sapore tenue e terroso. Si consiglia quindi di usarlo crudo e di usarlo come guarnizione.

È inoltre possibile coriandolo secco se si desidera ottenere un sapore e un aroma più intensi. 

In sintesi, l'unica vera differenza, in termini di gusto, tra coriandolo e coriandolo è che il culantro ha un sapore molto più forte del coriandolo, quindi bisogna fare molta attenzione quando lo si aggiunge ai piatti.

3. Piantagione e raccolta

C'è un'altra importante differenza tra il culantro e il cilantro. Culantro è un'erba perenne, il che significa che ha bisogno di diversi anni per ricrescere dallo stesso germoglio.

Quindi, se coltivate il culantro nel vostro giardino, vi consiglio di non tagliare le foglie, ma di lasciare quelle giovani e piccole per farle crescere e permettere alla pianta di svilupparsi maggiormente.

Quando è il momento di raccogliere, ci saranno molte foglie e potrete raccoglierle secondo le vostre necessità. Se trovate delle foglie in più, non dovete preoccuparvi perché potete conservarle in forma essiccata o congelare quelle fresche mettendole in un contenitore ermetico.

Quando si tratta di coriandoloSi tratta di un'erba annuale, il che significa che muore ogni anno e ricresce dai semi che ha prodotto. Per questo motivo, non avete molto lavoro con questo tipo di erba.

Per quanto riguarda la raccolta, vale lo stesso discorso fatto per il coriandolo: si può conservare in forma essiccata utilizzando un disidratatore o un forno lento e basso. Inoltre, è possibile congelarlo utilizzando un contenitore ermetico, proprio come nel caso del culantro.

4. Diversi usi culinari

A partire dal culantro, conosciuto anche come shadow beni e recao, è un'erba da cucina e medicinale ampiamente utilizzata nei Caraibi, in Estremo Oriente e nelle Indie Occidentali. Si trova in America centrale e in Sud America. È molto popolare nella cucina sudamericana.

È molto popolare anche in Asia, soprattutto in Malesia, Thailandia e Singapore, dove viene spesso utilizzato come ingrediente di curry, noodle, stufati e zuppe. Si trova anche nei piatti cinesi e tailandesi.

Sebbene non sia un ingrediente tradizionale, a volte è possibile trovare il coriandolo in Tagliatelle Tan Tanse lo chef ha deciso di sperimentare con i sapori.

Si trova anche a Panama, dove viene utilizzato per preparare il "Sancocho", che è la loro versione del brodo di pollo, o il sofrito (una miscela aromatica di erbe e spezie). Può essere usato anche come guarnizione in alcuni piatti come la zuppa di spaghetti di manzo vietnamita.

Insieme a scalogno, prezzemolo, cipolle e peperoni verdi dolci, si usa per fare una miscela verde chiamata "recao verde", che si usa per marinare la carne.

Qui, negli Stati Uniti, non è molto popolare, ma si può trovare in alcune comunità di immigrati dell'India occidentale, dell'Asia e dell'America Latina.

D'altra parte, il coriandolo è molto più popolare negli Stati Uniti e nei piatti europei. Ciò è dovuto al fatto che questi continenti hanno climi adatti a questo tipo di erba.

Inoltre, quando si parla di America Latina, ci sono molti piatti messicani che includono il coriandolo e i più importanti sono la salsa e i taco, burrito, chimichangas, insalate e guacamole.

Inoltre, in questi Paesi, il coriandolo è molto spesso utilizzato come guarnizione dei piatti.

Quali sono i benefici del culantro e del cilantro per la salute?

Culantro e cilantro uno accanto all'altro

Per quanto riguarda i benefici per la salute e il valore nutrizionale, queste due erbe sono molto simili. Qui di seguito vi illustrerò tutti gli importanti nutrienti che queste incredibili erbe possiedono. Questi nutrienti sono:

- Calcio

- Carotene

- Ferro

- Riboflavina

- Vitamina C

- Vitamina A

- Vitamina K

- Folato

- Potassio

Queste due erbe salutari combattono la stitichezza, il diabete, le febbri e l'influenza. Possono aiutare le ossa a rimanere forti e a mantenere le funzioni di muscoli, cuore e nervi.

E sono ottimi anche per il sistema immunitario e la vista.

Come si può notare, il valore nutrizionale di queste due erbe è enorme e il loro consumo può apportare notevoli benefici alla salute.

Possiamo anche concludere che questa è un'enorme somiglianza tra queste due erbe.

Culantro Vs Cilantro: Verdetto finale

Il culantro, conosciuto a Porto Rico anche con il nome di "Reacao", è un'erba diversa dal cilantro che appartiene alla stessa famiglia delle Apiaceae. Questo confronto tra culantro e cilantro non è stato affatto facile, ma ho fatto del mio meglio per presentarvi le principali differenze in 4 categorie principali.

Se leggete attentamente questo testo, scoprirete che ci sono alcune differenze sostanziali tra queste due erbe, sebbene i loro nomi siano quasi gli stessi, così come il loro gusto e il loro valore nutrizionale.