Vai al contenuto

Melissa e menta: È necessario conoscere le differenze!

Balsamo di limone e menta: Devi conoscere le differenze!

Sharing is caring!

Sono sicuro che la maggior parte di voi ha bevuto una tisana alla menta in qualche momento della sua vita o ha usato la menta come spezia in uno dei suoi piatti preferiti. Se non altro, avrete sicuramente sentito parlare di questa pianta.

D'altra parte, la melissa - o melissa d'api, come può essere chiamata - è un'erba un po' meno popolare. Ma visto che vi siete fermati a leggere questo post, è molto probabile che sappiate qualcosa di questa pianta poco conosciuta, visto che il titolo è melissa vs menta.

Il gran numero di somiglianze tra queste due erbe vi ha probabilmente portato a questo testo. Ma il punto è che, per quanto queste due erbe siano simili, hanno anche un gran numero di differenze.

E, naturalmente, per molte ragioni importanti, soprattutto quelle legate all'uso culinario, è importante conoscere le differenze.

Ecco perché in questo testo analizzerò insieme le caratteristiche di queste due piante, le loro somiglianze e differenze, e vi mostrerò alcuni fatti interessanti legati a entrambe le erbe, soprattutto in termini di benefici per la salute.

Melissa e menta: Le loro somiglianze e differenze

Affinché possiate comprendere meglio le differenze tra melissa e menta, ho deciso di suddividere l'analisi e il confronto di queste due erbe in 5 categorie, a partire dalla categoria che comprende informazioni generali e un confronto tra queste due erbe.

Quindi, procediamo.

1. Confronto generale

pianta di melissa da esterno

Questo confronto generale rappresenta una sorta di introduzione all'analisi e al confronto più dettagliato di queste due erbe. La cosa fondamentale che menta e melissa hanno in comune è che entrambe queste erbe sono di origine mediterranea.

Ciò significa che provengono da un'area geografica chiamata Mediterraneo, situata nella parte sud-orientale dell'Europa, ma ciò che è ancora più importante in questo caso è che appartengono a un noto modo di mangiare chiamato dieta mediterranea.

Un altro fatto fondamentale legato alla melissa e alla menta è che entrambe le erbe appartengono alla stessa famiglia di erbe, e cioè la famiglia della menta. La famiglia della menta fa parte della più grande famiglia delle Lamiaceae.

Non è quindi una sorpresa che questi due tipi di erbe siano intercambiabili, ad esempio la melissa è una delle migliori erbe per la cura del corpo. sostituti della menta e viceversa.

Ma una cosa importante da sottolineare è che, per quanto riguarda i tipi di queste incredibili erbe, esiste un solo tipo di melissa.

E si chiama Melissa Officinalis. D'altra parte, esistono 40 varietà di menta. Tra i tipi di menta più diffusi ci sono la menta piperita, la menta verde, la menta mela, la menta cioccolato, la menta corsa, la menta acquatica e la menta ananas.

2. Il loro aspetto

Comincerò con il loro aspetto, in quanto è molto difficile trovare le differenze tra queste due erbe.

- Colore dei fiori: Il bianco, il viola o il giallo sono generalmente i colori dei fiori di melissa.

I fiori di menta, invece, possono essere viola o bianchi.

- Struttura del fiore: I fiori della melissa hanno petali ovali e si aprono sull'asse della foglia quando sbocciano.

I fiori di menta sono piccoli fiori con spighe e crescono anch'essi con le spighe.

- Colore delle foglie: Le foglie di menta e melissa sono entrambe di colore verde, che può variare dal verde chiaro al verde scuro in alcune varianti.

- Struttura delle foglie: La consistenza delle foglie di queste due erbe è abbastanza simile, anche se le foglie di melissa hanno bordi leggermente più netti rispetto a quelle di menta.

- Colore del gambo: Gli steli della melissa sono prevalentemente verde chiaro.

Il colore del gambo della menta può variare dal verde al viola, a seconda del tipo di menta.

- Tipo di stelo: Il tipo di fusto di queste due erbe è lo stesso. Entrambe hanno un fusto erbaceo. Erbaceo significa che è appariscente rispetto a quello legnoso.

3. Differenze di sapore

Non è una sorpresa che la melissa abbia un sapore di limone con un leggero sapore di menta e un profumo di limone. Dico questo perché questa erba ha preso il nome dal sapore del limone.

Per meglio dire, ha un sapore brillante con una punta di dolcezza, quindi non è solo una buona opzione per i piatti salati ma anche per quelli dolci. La melissa ha anche un buon aroma di agrumi che la rende perfetta per i frutti di mare.

D'altra parte, la menta ha prevalentemente il sapore del mentolo. Si tratta di un gusto deciso e rinfrescante, con una punta di dolcezza. Il mentolo ha una sorta di effetto antidolorifico e può produrre una sensazione di raffreddamento sulla lingua.

Esiste un solo tipo di melissa, quindi esiste un solo sapore di questa erba. Per quanto riguarda la menta, ci sono molte variazioni nel gusto, così come ci sono molte variazioni nel tipo stesso.

Alla fine, devo sottolineare che il mentolo è in realtà una sostanza chimica responsabile del gusto pungente e rinfrescante della menta. D'altra parte, le sostanze chimiche chiamate citrale e citronellale sono responsabili del sapore di limone e menta della melissa.

4. Valori nutrizionali

pianta di balsamo alla menta con panno sul tavolo

Oltre al loro sapore ricco e al bellissimo aroma, la melissa e la menta possiedono anche un elevato valore nutrizionale. Sono ricche di vitamine e minerali, ed è proprio per questo che sono famose.

Inizierò con la melissa. Le loro foglie sono importanti. Sono povere di colesterolo e di grassi. Possiedono un gran numero di antiossidanti, tra cui flavonoidi e sostanze fitochimiche come l'acido rosmarinico, i terpeni, l'acido caffeico e l'acido fenolico.

Per quanto riguarda le vitamine, la melissa ha un alto livello di vitamina C e tiamina (vitamina B).

In 100 grammi di melissa essiccata ci sono 172,8 kcal, 4 g di grassi, 126 mg di sodio, 1404 mg di potassio, 32 g di carboidrati, 13 g di proteine e nessun colesterolo.

Come la melissa, anche la menta possiede un elevato numero di antiossidanti.. Contiene anche tracce di magnesio, potassio, calcio, ferro, fosforo e vitamina C.

In 100 g di menta essiccata ci sono 280 kcal, 6 g di grassi, 340 mg di sodio, 1920 mg di potassio, 52 g di carboidrati, 20 g di proteine e nessun colesterolo.

Da questi dati si evince che la menta ha una quantità maggiore di grassi, sodio, potassio, carboidrati e proteine. D'altra parte, il colesterolo è pari a zero in entrambe le erbe.

5. Utilizzo

Le possibilità di utilizzo della melissa e della menta sono molteplici.

Prima melissa. È un'erba molto versatile. Può essere utilizzato in panini, insalate e zuppe, e può essere aggiunto a piatti a base di pollame, pesce e maiale, o a dessert come torte, gelati, biscotti e crostate. Si può anche usare per aggiungere un sapore rinfrescante ai vostri cocktail.

La melissa trova spazio anche nella cosmesi. È un ottimo ingrediente per i prodotti per la cura della pelle come le pomate, i risciacqui per i capelli e le borse da bagno.

Esistono anche alcuni interessanti rimedi erboristici meno comuni, come il balsamo per le labbra per le malattie da raffreddamento, lo spray per le borse alla melissa, il bagno rilassante alla melissa e lo sciroppo freddo allo zenzero e alla melissa.

Inoltre, se non avete le foglie di curry, potete usare le foglie di melissa come un ottimo Sostituto delle foglie di curry.

La menta, d'altra parte, non è così versatile quando si tratta di usi culinari ed è più comunemente usata come tè, spezia o decorazione.

Per quanto riguarda i cosmetici, viene utilizzato soprattutto come olio essenziale e come additivo nei prodotti dentali.

La menta può essere utilizzata nei tabacchi, negli oli profumati e per aromatizzare ulteriormente i liquori. È possibile preparare uno sciroppo di menta, usare la menta come repellente per gli insetti o masticarla per avere un alito fresco.

Tutto sommato, ci sono molti modi per utilizzare queste due fantastiche erbe, che si tratti di cucina, cosmesi o protezione da insetti indesiderati.

Incredibili benefici per la salute di entrambe le piante

tazza di tè caldo con menta su tavolo di legno

Infine, ci sono i benefici della melissa e della menta per la salute. E vedrete che sono davvero sorprendenti. Come si è già visto in precedenza nel testo, entrambe queste piante sono ricche di sostanze nutritive e, quindi, molto salutari.

Melissa è nota soprattutto per i suoi effetti positivi sul cervello. Può aumentare l'umore e migliorare le funzioni cognitive. Ma questi sono solo alcuni dei benefici che questa pianta apporta, sia che la si consumi sotto forma di tè, come spezia o come integratore.

Altri benefici per la salute sono:

- Può alleviare i sintomi dello stress

- È adatto per l'ansia

- Può alleviare i disturbi del sonno, come l'insonnia.

- Può alleviare l'indigestione

- Aiuta a contrastare i crampi mestruali

- Può alleviare il dolore del mal di testa

In termini di benefici per la salute, menta è molto simile alla melissa, considerando che fa bene anche al cervello e allevia lo stress. Il già citato mentolo è il principale componente responsabile dei poteri antistress della menta.

E naturalmente la menta ha molto altro da offrire in fatto di salute:

- Può migliorare l'IBS (sindrome dell'intestino irritabile)

- Può alleviare l'indigestione

- Può ridurre il dolore da allattamento

- Può migliorare i sintomi del raffreddore

- Mangiare le foglie secche impedisce l'alito cattivo

Come si può notare, entrambe queste erbe hanno proprietà salutari straordinarie. Forse si potrebbe dire che la melissa è leggermente più avanti ma, tutto sommato, si tratta di differenze minime e il consumo di una di queste erbe vi offrirà un'ampia gamma di benefici per la salute.

Coltivate la melissa?

cassetta con una varietà di erbe culinarie fresche verdi in vaso

Sì, è possibile coltivare piante di melissa! È un'erba perenne e cespugliosa, facile da coltivare al sole o in leggera ombra, i cui fiori attirano api e altri impollinatori.

La melissa si coltiva da seme in primavera e si semina in casa da marzo a maggio. Quando spuntano i germogli, è importante spuntare immediatamente le piantine in vasi individuali e trapiantarle all'aperto quando il pericolo di gelate è passato.

È essenziale mantenere le piante ben annaffiate durante i periodi di siccità estiva. Devono inoltre essere piantate in un terreno ben drenato e al sole.

Può anche essere piantata in vasi grandi riempiti di terriccio.

Quali piante appartengono alla stessa famiglia della menta e della melissa?

Tra le piante della stessa famiglia della menta e della melissa vi sono l'origano, il basilico, la lavanda, il timo, la monarda citriodora, la maggiorana, la salvia, la santoreggia, il germano, l'issopo e il rosmarino.

Nella famiglia della menta, tutte le piante sono in qualche modo imparentate e presentano alcune somiglianze. Ad esempio, la menta è una delle principali piante da sostituti del rosmarino.

Inoltre, sono realisticamente una delle piante più popolari nel mondo della cucina e sono spesso utilizzate come componente insostituibile in numerosi piatti deliziosi.

C'è anche un fatto interessante: ci sono alcuni membri della famiglia della menta che non sono affatto erbe, e sono l'ajuga, il coleus, la pianta obbediente e la salvia.

Per riassumere

Tenendo conto di tutte le informazioni sopra riportate nel confronto tra melissa e menta, si può concludere che non ci sono troppe differenze tra questi due membri della famiglia della menta.

Tuttavia, se avete intenzione di utilizzare una di queste incredibili erbe per scopi culinari, dovete assolutamente conoscere le differenze, che non sono molte, ma che sono comunque sufficienti a rendere necessaria la conoscenza per ottenere i migliori risultati.