Vai al contenuto

Le carote sono verdure? Classificazione delle carote: un'analisi approfondita

Le carote sono verdure? La classificazione delle carote è stata messa in discussione

Sharing is caring!

Quando si parla di frutta e verdura, la maggior parte delle cose è chiara. Tutti sappiamo che le mele o le arance sono frutti e la lattuga e i broccoli sono verdure. 

Tuttavia, ci sono alcuni tipi di frutta e verdura la cui classificazione deve essere chiarita. 

Un esempio popolare è quello dei pomodori, che nel mondo della cucina vengono per lo più utilizzati come verdure, ma che in realtà sono classificati come frutti. E ci sono anche altri esempi. 

Uno degli esempi a cui voi e io siamo interessati è la classificazione delle carote. La domanda principale è: "Le carote sono verdure?". 

In questa parte introduttiva, vi svelerò che le carote sono effettivamente delle verdure.

Ma se volete saperne di più su di loro, sulla loro classificazione e su altre informazioni importanti che li riguardano, è meglio che continuiate a leggere. 

Cosa sono le carote? Le carote sono verdure?

carote su un tavolo marrone

Come ho già detto nell'introduzione, una carota è un ortaggio. Più precisamente, si tratta di un ortaggio a radice originario della Persia nel 900 d.C. e successivamente giunto in Europa e in altre parti del mondo. 

Le carote che tutti conosciamo e che acquistiamo nei negozi di alimentari e nei supermercati oggi sono tipicamente di colore arancione. Queste verdure che iniziano con c fanno parte della pianta di carota insieme ad altre parti come foglie, fusto, fiori e semi.

Anche queste parti possono essere utilizzate in vari piatti, ma il fittone commestibile è la parte più utilizzata della pianta di carota. Proprio a causa di questa radice a fittone, le carote sono classificate come ortaggi a radice, proprio come ube o taro ad esempio.

Prima di approfondire questo interessante argomento, devo sottolineare che le radici delle carote sono disponibili in vari altri colori, tra cui giallo, rosso, viola e bianco. 

Innanzitutto, le carote erano principalmente di colore giallo o viola, mentre quelle sviluppate in Europa nel XV secolo erano arancioni. 

Come distinguere la frutta dalla verdura?

Questa è una delle domande più frequenti ed è abbastanza legata all'argomento di oggi. Immagino che molte persone pensino che le carote siano frutti per il loro sapore dolce e per il fatto che vengono spesso utilizzate in alcuni tipi di torte. 

Tuttavia, questo è solo un punto di vista quando si tratta di differenziare la frutta dalla verdura e spesso è un falso vassoio. 

Vi spiegherò quindi come differenziare la frutta dalla verdura sia dal punto di vista scientifico che culinario e come ciò influisca sulla classificazione delle carote stesse. 

Prospettiva scientifica

Inizierò con la scienza, perché è alla base di tutto, anche della frutta e della verdura e della loro classificazione. 

In termini scientifici o botanici, gli ortaggi sono tutte le parti della pianta che non sono l'ovario o una sua parte. Oltre all'ovario, le altre parti della pianta comprendono fusti, foglie e radici.

Dal momento che sapete già che la carota che comprate al supermercato è una radice a fittone, in base alle informazioni di cui sopra, è facile concludere che non si tratta di frutta, ma piuttosto di verdura. 

Tuttavia, dirò anche qualche parola sui frutti e sulla loro classificazione in termini scientifici, in modo che possiate avere tutte le informazioni dopo aver letto questo articolo. 

Se gli ortaggi sono tutte le parti della pianta che non sono ovari, è logico che i frutti provengano proprio da quell'ovario o da una parte dell'ovario. In realtà, il frutto stesso è l'ovario maturo della pianta. 

L'ovaio è la parte riproduttiva della pianta che produce i semi, detti anche ovuli.

Quindi, in termini scientifici, affinché la parte commestibile della pianta sia un frutto, deve contenere semi o ovuli che sono il prodotto diretto di strutture riproduttive note come ovari. 

Prospettiva culinaria

Anche se all'inizio è un po' complicato, in termini scientifici le cose sono per lo più chiare. Tuttavia, quando si tratta di cucinare, le cose possono essere un po' confuse. 

In genere, le parti commestibili di una pianta che hanno un sapore saporito sono considerate verdure. Questi elementi commestibili sono utilizzati soprattutto nei piatti principali e alcuni dei più popolari includono broccoli, cipolle, lattuga e pomodori.

Tuttavia, i pomodori sono un po' confusi, in quanto sono considerati verdure in termini culinari a causa del loro profilo di sapore e del loro utilizzo. 

In termini scientifici, però, i pomodori sono in realtà dei frutti, poiché si tratta di ovaie mature che contengono semi. In questo esempio, si può capire perché è importante guardare sia dal punto di vista scientifico che culinario. 

I frutti, invece, sono tutte le parti commestibili della pianta che hanno un sapore dolce o aspro e che vengono per lo più consumati crudi o incorporati in vari tipi di piatti dolci e dessert. 

Poiché le carote hanno un sapore leggermente dolce grazie al loro contenuto di zucchero, possono essere consumate crude e incorporate in alcuni dessert, a volte sono considerate frutti. 

Ma quando si impara la scienza, si vede chiaramente che non si tratta di frutta, bensì di verdura. 

Che tipo di verdura è la carota e come cresce?

le carote raccolte stanno a terra

Le carote che acquistiamo nei negozi di alimentari e di verdure sono in realtà le radici di piante più grandi che contengono altre parti, tra cui steli, foglie e fiori. 

Questi fiori producono semi e questi semi sono la base di ogni futura carota. Tuttavia, questi semi provengono dall'altra parte della pianta e non si trovano all'interno della radice.

È proprio per questo che le carote sono considerate verdure, piuttosto che frutta. 

Un'altra domanda importante è come Le carote crescono da quei semi. Ebbene, le carote sono note come piante biennali, il che significa che produrranno semi dai fiori solo nel secondo anno di crescita. 

Per intenderci, le piante di carota hanno un ciclo di crescita di due anni.

Nel primo ciclo, il seme fa germogliare una radice primaria nel terreno e crea il fittone che diventerà la carota che consumiamo. 

Quando germoglia, lo stelo cresce dal terreno e crea la vera foglia. Entro circa 80 giorni di crescita, le cime si riempiono e si formano le foglie vere, che continuano a espandersi. 

Dopo questo lasso di tempo, le carote saranno pronte per il raccolto. Questo è il primo ciclo di crescita, ma che dire del secondo?

Ebbene, il secondo ciclo di crescita è il ciclo chiave se si vuole che i semi crescano. In particolare, se le carote non vengono raccolte, entreranno in inverno. Durante questo periodo, le cime moriranno, ma la radice rimarrà viva.

Così, quando arriva la primavera, crescono nuovi steli e foglie con fiori che producono semi. Alla fine del ciclo, i fiori si seccheranno e i semi cadranno a terra. 

E, naturalmente, da quei semi cresceranno nuove carote. 

Quali sono i benefici delle carote?

carote su una tavola marrone

Ora che siete a conoscenza del fatto che le carote sono verdure e di come coltivarle, vediamo quali benefici hanno da offrire. Inizierò con le informazioni nutrizionali, in modo che possiate capire meglio l'impatto delle carote sulla vostra salute. 

Profilo nutrizionale 

Di seguito sono riportati i dati nutrizionali di una carota di medie dimensioni. 

- 25 calorie

- 0 g di grassi

- 6 g di carboidrati

- 1,5 g di fibre

- 0,5 g di proteine

- 2,9 g di zucchero

- 5054 mcg di Beta Carotene

- 42 mg di sodio

- 510 mcg di vitamina A

- 195 mg di potassio

- 8 mcg di vitamina K

- Relativamente ricco di calcio, fosforo, magnesio, folato e vitamina E.

Benefici per la salute

Come si può notare, le carote sono un ortaggio relativamente poco calorico che contiene molti nutrienti, tra cui importanti vitamine e minerali. Pertanto, il fatto che possano fornire molti benefici per la salute non sarà certo una sorpresa. 

Carota Benefici per la salute

- Salute degli occhi: Questo è abbastanza ovvio, dato che le carote sono ricche di vitamina A e suppongo che tutti sappiate che questa particolare vitamina è importante per proteggere la vista. 

Se la vostra vista è danneggiata dall'ambiente o compromessa dal processo di invecchiamento, mangiate molte carote. 

- Salute cardiovascolare: Le carote sono ricche di diversi nutrienti importanti che possono proteggere dalle malattie cardiovascolari. Questi nutrienti includono antiossidanti, fibre e potassio, noto per la sua capacità di abbassare la pressione sanguigna alta. 

- Funzione cognitiva: Poiché le carote sono ricche di antiossidanti, noti come polifenoli, e poiché tali antiossidanti sono noti per la loro capacità di ridurre la neuroinfiammazione, non sorprende che il consumo di carote possa essere benefico per il cervello. 

- Proprietà anticancro: Tutti i tipi sono ricchi di vitamina A, che può proteggere il DNA dai danni ossidativi e, di conseguenza, da vari tipi di cancro. 

Tuttavia, il miglior tipo di antiossidante contro il cancro è l'antocianina, che si trova soprattutto nelle carote viola. Quindi, se volete prevenire questa terribile condizione di salute, iniziate a consumare carote viola.

- Aiuta a gestire il diabete e i livelli di zucchero nel sangue: È già stato dimostrato che il betacarotene agisce contro il diabete mellito di tipo 2, quindi è ovvio che può aiutare le persone che hanno già la malattia. 

D'altra parte, le carote sono anche ricche di fibre, essenziali per il controllo degli zuccheri nel sangue. 

Se i livelli di zucchero nel sangue non salgono troppo spesso, il rischio di entrare in uno stato prediabetico o di ammalarsi di diabete di tipo 2 è molto più basso.

Come scegliere la carota migliore?

Ora che conoscete quasi tutti i fatti importanti sulle carote, sono sicuro che vi state già preparando per andare al supermercato a comprarne un po' per voi e per la vostra famiglia. 

Ecco quindi alcuni fattori importanti da considerare quando si acquistano delle carote. 

- Stagione giusta: Anche se non si può sempre seguire questa indicazione, devo sottolineare che i più freschi sono venduti in estate perché è il momento in cui vengono raccolti. 

- Colore: Se volete acquistare la carota più fresca, guardate sempre prima il colore. Se il colore è arancione intenso, significa che è nella sua forma migliore, perché è un indicatore di alti livelli di beta-carotene. 

- Struttura: Cercate sempre carote croccanti con le spalle umide. D'altra parte, evitate sempre di acquistare quelle screpolate o appassite.

- Dimensioni: Cercate sempre carote di dimensioni adeguate, perché quelle più grandi tendono a essere meno dolci e ad avere una cattiva consistenza. 

- Data di scadenza: Infine, controllate la data. È sempre meglio acquistare quelli più freschi, perché avranno il sapore e la consistenza migliori e si potranno conservare più a lungo se non si vogliono usare subito. 

Come utilizzare le carote?

la donna mangia una carota fresca

Esistono diversi modi per utilizzare le carote nel mondo culinario, poiché si tratta di uno dei tipi di verdure più versatili in circolazione. 

Il primo e più ovvio modo di consumare le carote è mangiarle crude. È la perfetta combinazione di sapori terrosi e dolci, con una leggera croccantezza e un retrogusto fruttato in grado di deliziare le papille gustative di tutti. 

A parte questo, potete affettarle e incorporarle nella vostra insalata preferita. 

Se non volete mangiarlo crudo, potete sempre cucinarlo e le possibilità sono davvero infinite. 

Innanzitutto, si può usare in quasi tutte le zuppe o gli stufati. Si possono aggiungere sia le carote in purea che quelle a pezzetti e aggiungerle così. 

Alcuni tipi includono il brodo di manzo e il brodo di pollo, considerato il migliore. sostituto del brodo di manzo

Si può usare anche in molti tipi di prodotti da forno per aumentare la dolcezza e l'umidità. Alcuni di questi prodotti da forno includono muffin, pane e torta di carote. 

Potete anche arrostire le carote, condirle con varie erbe e spezie e usarle come contorno per quasi tutti i pasti. 

Uno dei modi in cui utilizzo le carote è aggiungerle alle salse per conferire loro una dolcezza naturale o usarle come base per la salsa. 

Infine, se non amate molto cucinare, potete sempre preparare un succo di carote, che fornirà alle vostre papille gustative freschezza e dolcezza, oltre a diverse sostanze nutritive importanti. Cosa si può chiedere di più?

Sintesi

Non c'è davvero molto da dire. Ora sapete che la risposta alla domanda "Le carote sono verdure?" è decisamente positiva.

Avete anche scoperto che le carote sono classificate come ortaggi a radice e che crescono in due cicli principali. 

Sono stati illustrati in dettaglio anche il profilo nutrizionale, i benefici per la salute, le modalità di scelta delle carote migliori e le modalità di utilizzo.

Queste sono tutte le informazioni importanti relative alla classificazione delle carote e alla carota come ortaggio in generale.