Vai al contenuto

Si può congelare la farina? Ecco la risposta!

Si può congelare la farina? Ecco la risposta!

Sharing is caring!

Quindi, farina, direte voi. Che cos'è la farina? È uno degli ingredienti più utilizzati sia dai cuochi casalinghi che dai cuochi professionisti di tutto il mondo. È una polvere che può essere ricavata da mais, riso, grano macinato o semi.

Le farine convenzionali, che la maggior parte di noi consuma ogni giorno, sono ottenute dai chicchi o dalle bacche di grano insieme ad altri ingredienti come il germe, l'endosperma e la crusca. La farina può essere utilizzata in molti prodotti da forno, compreso il pane.

Molti credono che questo prodotto di base della dispensa non abbia una data di scadenza. Ma non è vero. La durata di conservazione della farina non è eterna, quindi è necessario conservarla correttamente. Ci si chiede se sia possibile congelare la farina come molti altri ingredienti culinari.

La risposta breve è "sì", ma c'è qualcosa di più da dire sul congelamento della farina e sulla sua conservazione in generale.

Il congelamento della farina non è un processo complicato o rigoroso in termini di sicurezza, come magari il congelamento del pollo, ma è necessario conoscere alcuni fatti importanti al riguardo.

Si può congelare? Scopriamolo!

Farina di grano saraceno in una ciotola di legno con paletta di legno

Sì, è possibile congelare la farina. Ma oltre alla risposta alla domanda se si può congelare la farina, è necessario conoscere anche qualche informazione in più sulla conservazione della farina e sulla farina stessa per fare correttamente ciò che è necessario.

Innanzitutto, esistono alcuni tipi di farina e questo è molto importante per quanto riguarda il congelamento della farina e la sua conservazione in generale. Esiste una farina integrale che comprende farina di avena, di riso, di farro, di frumento integrale e di grano saraceno integrale.

Al giorno d'oggi si stanno diffondendo le farine senza glutine, tra cui la farina di mais, il grano saraceno e le farine di grano duro. farina di mandorle. C'è poi la classica farina bianca, che comprende la farina per il pane, la farina integrale e la farina autolievitante.

Tutti questi tipi di farina hanno tempi di conservazione diversi e questo è molto importante da sapere quando si parla di conservazione della farina. La farina integrale ha una maggiore quantità di oli naturali e, per questo motivo, è più soggetta al deterioramento (più precisamente, può irrancidire). D'altra parte, la farina bianca può durare più a lungo.

A temperatura ambiente, la farina integrale si conserva per circa 3-6 mesi e quella di grano duro per circa 1-3 mesi. Si può facilmente concludere che questi fatti giocano un ruolo importante nella decisione su come conservare la farina.

Ci sono anche altri fattori importanti da considerare, come il clima e il tempo in cui si desidera conservare la farina nel luogo di stoccaggio.

Ora che sapete che potete congelare la farina tra gli altri metodi di conservazione, scopriamo quali sono i più importanti.

3 modi per conservare la farina

un sacchetto di carta con della farina sul tavolo

Ci sono 3 modi migliori per conservare la farina che vi svelerò e, sì, uno di questi è il metodo del congelamento della farina.

1. In una stanza buia

Se si dispone di un magazzino più grande o di un luogo asciutto dove conservare la farina, evitando che sia esposta alla luce, è una buona cosa da fare.

Ma è importante sapere come conservare correttamente la farina. L'opzione migliore è quella di conservare la farina in un contenitore ermetico: in questo modo si evita l'esposizione alla luce che può causare ossidazione e aumento del calore.

Un'altra cosa che si può fare è mettere degli assorbitori di ossigeno nei contenitori sigillati e, in questo modo, prolungare la durata di conservazione della farina. Potete anche utilizzare delle foglie di alloro nel contenitore della farina per scoraggiare gli insetti.

2. Nel frigorifero

Se si vuole prolungare un po' la durata di conservazione della farina, è bene conservarla in frigorifero. A tale scopo è meglio utilizzare un contenitore ermetico come un barattolo di vetro, un sacchetto di plastica ermetico o un contenitore di plastica.

Il motivo è quello di evitare un aumento dell'umidità. Se volete che la vostra farina rimanga in frigorifero per un periodo più lungo, allora è meglio mettere la farina bianca in frigorifero perché può durare fino a un anno.

D'altra parte, il tempo di conservazione della farina integrale in frigorifero è la metà di quello della farina bianca, e cioè mezzo anno. Ciò non sorprende, poiché la farina bianca è più lavorata e contiene meno oli naturali che possono far andare a male la farina.

3. Nel congelatore

Infine, ecco un'opzione che risponde alla domanda se si può congelare la farina e come si può congelare la farina. Se vivete in un clima più caldo e volete conservare la farina a lungo termine, il congelamento potrebbe essere l'opzione ideale per voi.

Prima di conservare la farina nel congelatore, è meglio metterla in un contenitore ermetico o in un sacchetto richiudibile per il congelamento. È sufficiente assicurarsi di spremere tutta l'aria o la maggior quantità possibile di aria.

In questo caso è meglio utilizzare un sacchetto per il sottovuoto. Non bisogna mai congelare la farina nella confezione originale o nei normali sacchetti di carta.

Conservare la farina in freezer evita l'irrancidimento e uccide tutti i parassiti in circa 4 giorni di conservazione. La farina bianca può essere conservata in freezer fino a 2 anni e quella integrale per circa 1 anno.

In generale, quando si parla di conservazione degli alimenti, il congelatore è l'opzione ideale per la conservazione a lungo termine di qualsiasi tipo di alimento, compresa la farina.

Quindi, se avete della farina in eccesso o una grande quantità di farina e volete prolungarne la durata di conservazione, e soprattutto avete un grande congelatore, questa opzione di congelamento della farina potrebbe essere l'ideale.

Come scongelare la farina congelata?

farina di avena in un barattolo di vetro su un tavolo bianco

Dopo aver scoperto la risposta alla domanda se si può congelare la farina e come farlo, potreste aver deciso di congelare la vostra farina per qualche tempo. E ci sarà un momento in cui dovrete tirare fuori il sacchetto di farina dal freezer per utilizzarlo.

Ma prima di utilizzare la farina fredda per scopi culinari, è necessario scongelarla correttamente. Secondo l'USDA, la migliore metodo di sbrinamento è quello di mettere la farina (o qualsiasi altro alimento) in frigorifero immediatamente dal freezer. Ci vorranno circa 24 ore per scongelare in frigorifero senza effetti collaterali.

C'è anche la possibilità di scongelarla a temperatura ambiente per circa 4 ore se avete fretta e dovete usare la farina in fretta. Prima di infornare, però, dovrete mescolarla con altri ingredienti.

C'è un modo per capire se la farina è andata a male?

Sì, esiste un modo per capire se la farina è andata a male. Il modo migliore per determinarlo è annusarla. La farina fresca ha un odore neutro. Al contrario, la farina andata a male ha un odore sgradevole. Ciò significa che può essere stantia, ammuffita o acida.

Inoltre, se è entrata in contatto con umidità o acqua, possono comparire muffe o grossi grumi. Gli oli naturali presenti nella farina possono causarne l'irrancidimento. Gli stessi segni di deterioramento si applicano a miscela per pancake o qualsiasi altro alimento di consistenza simile alla farina.

Ma c'è anche il problema di un'infestazione di parassiti causata dai tonchi. I tonchi sono parassiti della farina. Quindi, bisogna fare molta attenzione perché questi elementi possono portare al deterioramento della farina.

Sintesi

Ora sapete che è possibile congelare la farina e sapete come farlo correttamente senza conseguenze. Oltre a rispondere alla domanda se si può congelare la farina, ho fatto del mio meglio per rispondere ad altre importanti domande relative alla conservazione della farina in generale.

Quindi, con queste conoscenze e con l'attrezzatura necessaria, sono sicuro che sarete in grado di congelare o conservare correttamente la vostra farina, assicurandovi allo stesso tempo che rimanga fresca e pronta per cucinare nuove specialità da forno.