Vai al contenuto

Il mix per pancake va a male e cosa fare se scade?

Il mix per pancake va a male e cosa fare se scade? .

Sharing is caring!

Quando non so come soddisfare la mia voglia di dolce, scelgo sempre i pancake. Ci sono tanti modi per prepararli e vari ripieni deliziosi per renderli ancora più perfetti. 

Poiché la vostra immaginazione culinaria è il limite quando si tratta di ingredienti, un mix di pancake freschi è d'obbligo quando li si prepara. 

Il preparato per pancake è disponibile in molti negozi di alimentari ed è abbastanza semplice da usare, ma la questione della manipolazione e della durata di conservazione spesso non è chiara. 

Il preparato per pancake va a male? La buona notizia è che non va a male facilmente e certamente non va a male in modo tradizionale, cioè come la maggior parte degli altri alimenti e ingredienti. 

Purtroppo, questo non significa che non possa diventare pericoloso per alcune persone e che non perda la sua qualità, quindi è importante saperne di più. 

Il mix per pancake può andare a male?

dose di miscela per pancake

Per rispondere a questa domanda, è necessario definire con precisione il termine "cattivo". Se si intende che il cibo si rovina quando i batteri nocivi si manifestano dopo un certo periodo di tempo, come nel caso del pollo, ad esempio, allora l'impasto per pancake non può andare a male. 

Tuttavia, se la definizione del termine è qualità inferiore o aspetto di muffa se non si conserva il cibo in modo corretto, allora il vostro impasto per pancake può certamente andare a male. 

Il preparato per pancake contiene solo ingredienti secchi e conservabili. Questi includono farina, sale, zucchero e agenti lievitanti (bicarbonato di sodio e/o lievito in polvere). 

La farina, il sale e lo zucchero hanno una durata di conservazione incredibilmente lunga e possono mantenere la qualità per molto tempo. Anche il bicarbonato di sodio e il lievito in polvere non vanno a male così facilmente, ma possono perdere la loro efficacia dopo un po' di tempo, dando vita a pancake meno appetibili. 

Un altro problema è la muffa. La muffa non compare da sola, ma come conseguenza di una cattiva conservazione, cioè quando si lascia entrare l'umidità, perché la muffa si nutre di umidità. 

Quindi, sulla base di queste informazioni, vediamo innanzitutto qual è l'esatta durata di conservazione dell'impasto per pancake e, successivamente, quali sono le migliori pratiche di conservazione per evitare queste conseguenze negative.  

Qual è la sua durata di conservazione?

Il preparato per pancake è uno di quegli ingredienti che si possono conservare, come il tahini, la farina, ecc. 

In effetti, una volta acquistata la confezione di preparato per pancake dal vostro negozio di alimentari, potete aspettarvi che duri per circa 6-12 mesi. 

Tuttavia, in questo caso, è meglio controllare la data di scadenza. A quel punto il vostro preparato per pancake vi offrirà la migliore qualità possibile, ma potrete anche consumarlo fino a un anno dopo la data di stampa se la confezione è chiusa. 

Ma il mio consiglio è di usarlo entro 6 mesi da quella data, perché la sua qualità non si deteriorerà molto in quel lasso di tempo. 

Quando si tratta di una confezione aperta di preparato per pancake, non c'è molta differenza. Se conservato nel modo giusto, si manterrà buono per lo stesso tempo, quindi non c'è da preoccuparsi. 

Si può mangiare un preparato per pancake scaduto?

È interessante notare che la maggior parte delle persone non sa che la data di scadenza è in realtà una "data di scadenza", il che significa che indica solo per quanto tempo gli ingredienti manterranno la loro migliore qualità, piuttosto che per quanto tempo saranno sicuri per il consumo. 

Lo stesso vale per il preparato per pancake, che di solito può essere consumato anche dopo tale data. Come ho già detto, mantiene la sua qualità anche per alcuni mesi dopo, di solito fino a 6 mesi. 

Tuttavia, dopo questo periodo, la sua potenza inizierà a deteriorarsi lentamente e accelererà rapidamente dopo 1 anno, anche se sarà ancora sicura per il consumo se conservata nel modo giusto. 

La causa di questo deterioramento è il bicarbonato di sodio e il lievito in polvere, che tendono a deteriorarsi dopo questo periodo. Quindi, se utilizzate un impasto per pancake con agenti lievitanti deteriorati, vi ritroverete con pancake piatti e gommosi, invece che leggeri e soffici. 

Come risolvere il problema della qualità una volta scaduto?

Fortunatamente, esiste un modo per risolvere questo problema. Se non siete sicuri che il vostro impasto per pancake sia al massimo della sua qualità, è meglio fare un semplice test. 

Per prima cosa, è sufficiente preparare la giusta quantità di miscela per pancake che si intende utilizzare per la preparazione dei pancake. 

Dopodiché, preparate un singolo pancake e verificatene la qualità. Se il risultato è leggero e soffice, il vostro preparato per pancake è probabilmente buono e pronto per creare altri deliziosi dolcetti. 

Tuttavia, se la consistenza e l'aspetto non sono quelli attesi, è necessario apportare alcune modifiche, ad esempio aggiungere un po' di lievito in più. 

Se sono così piatti da non poterli mangiare, aggiungere 2 cucchiaini di lievito in polvere per ogni tazza di miscela per pancake. 

Se non sono del tutto orribili, ma non sono ancora soffici come vorreste, aggiungete un altro cucchiaino per ogni tazza di miscela per pancake. 

Se vanno bene in gran parte, ma pensate che potrebbero beneficiare di un po' di lievitazione in più, sarà sufficiente ½ cucchiaino per tazza. 

Un consiglio in più. Se avete sia il bicarbonato di sodio che il lievito in polvere, aggiungete 2 cucchiaini di lievito in polvere e ⅛ di bicarbonato di sodio per ogni tazza di miscela per pancake utilizzata. Questo può aggiungere ulteriore qualità, ma se non avete il bicarbonato di sodio, il lievito in polvere da solo va benissimo. 

Tuttavia, devo sottolineare che, se non si è sicuri, è sempre meglio evitare di mangiare il preparato per pancake scaduto, a prescindere. 

Come capire quando è un male?

miscela per pancake in una ciotola

Ho già detto che il preparato per pancake non può andare a male in modo tradizionale così facilmente, ma ci sono sicuramente altri modi in cui può diventare poco gradevole, quindi è molto importante conoscerli. Ecco i segni di deterioramento:

- La muffa è il nemico più grande: Anche se il preparato per pancake probabilmente non si ammuffisce da solo, una conservazione impropria a lungo termine può facilmente crearlo. Quindi, se vedete muffe o macchie di muffa nella confezione, eliminatele per non correre rischi. 

- Grandi zolle umide: Se non siete sicuri della presenza di muffa, ma vedete grossi grumi o qualsiasi altra crescita organica, buttate la confezione di preparato per pancake nella spazzatura, soprattutto se il sacchetto è stato aperto. 

- Presenza di insetti della dispensa: I parassiti, le larve o le uova possono penetrare in qualsiasi tipo di alimento e non sono certo destinati a essere consumati. 

- Off-Smell: Se il vostro preparato per pancake ha un odore ammuffito, acido o "strano", c'è sicuramente qualcosa che non va e non dovreste più usarlo. 

- Confezione non sigillata: Se non notate nessuno di questi segni, ma il vostro impasto per pancake è rimasto semiaperto e scoperto per diversi mesi, dovreste gettarlo per motivi di sicurezza. 

- 2 anni dopo la data di scadenza: Il preparato per pancake può rimanere buono per molto tempo, ma bisogna conoscerne i limiti. Se è rimasto fermo per 2 anni o più, non si dovrebbe consumare. L'USDA afferma che le torte, i brownies e le miscele per il pane possono durare 12-18 mesi a scatola chiusa, e che dopo l'apertura bisogna attenersi alla data di scadenza della confezione. Lo stesso vale per i preparati per pancake.

La rivista americana di patologia medica forense ha raccontato la storia di un 19enne che dimostra questa tesi. In particolare, ha mangiato due pancake preparati con un preparato per pancake aperto e vecchio di 2 anni, ha avuto uno shock anafilattico ed è morto. 

Per questo motivo, bisogna fare molta attenzione alle vecchie miscele per pancake. 

Un'altra nota: Sappiate che i grumi secchi sono abbastanza normali, cioè non sono un segnale di allarme, e potete romperli semplicemente usando una forchetta o un cucchiaino. 

Come conservarlo correttamente?

Ora si capisce che c'è la possibilità che il preparato per pancake si rovini, soprattutto se ammuffisce. Oltre a conoscere la durata di conservazione, è anche molto importante sapere come conservarlo correttamente per evitare questo problema. 

Se avete appena comprato un preparato per pancake al supermercato o al negozio di alimentari e non l'avete aperto, lasciatelo nella sua confezione originale e conservatelo in dispensa. 

Tenete presente che il luogo deve essere fresco e asciutto, nonché lontano dalla luce diretta del sole o da fonti di calore elevate. Infatti, queste condizioni possono facilmente creare umidità, causando di conseguenza la formazione di muffe. 

Per quanto riguarda il sacchetto aperto, la chiave è sigillarlo ermeticamente. È possibile lasciare la miscela nel sacchetto originale, ma è necessario sigillarlo con un laccio o una fascetta. 

In questo modo si eviteranno l'umidità, le spore della muffa e gli insetti della dispensa. Inoltre, tenete il sacchetto in una credenza. 

Se volete essere ancora più sicuri della sicurezza del vostro impasto per pancake, potete trasferirlo in un contenitore ermetico o semplicemente trasferire la confezione originale in un sacchetto richiudibile. 

Si può congelare o refrigerare il preparato per pancake?

Sebbene la refrigerazione e il congelamento siano generalmente in grado di prolungare la durata di conservazione di molti alimenti, come ad esempio congelamento della farina per esempio, non hanno altrettanto successo quando si tratta di miscele per pancake. 

Probabilmente prolungherà la durata di conservazione della miscela per un certo periodo, ma niente di significativo. 

A parte questo, la maggior parte dei produttori consiglia di evitare la refrigerazione, poiché il lievito in polvere può perdere la sua efficacia più facilmente a temperature più basse. 

Quindi, non è fuori luogo preparare il preparato per pancake e congelarlo, nel caso in cui si vogliano i pancake velocemente, invece di affidarsi al preparato. 

Dopo il congelamento, non è nemmeno necessario scongelarlo. Basta mescolarlo un po' e sarà pronto per preparare i vostri deliziosi pancake. 

Conclusione

Il preparato per pancake va a male? Ecco alcuni elementi chiave: 

- Il preparato per pancake non va a male in modo tradizionale, ma può ammuffire o essere infettato da parassiti se non viene conservato correttamente. 

- Il preparato per pancake non aperto si conserva per circa 1 anno, ma per ottenere la migliore qualità è consigliabile consumarlo entro 6 mesi. 

- Una volta aperto, utilizzarlo entro 6 mesi per ottenere la migliore qualità. 

- Quando si conserva il preparato per pancake, è essenziale chiuderlo ermeticamente e tenerlo in un luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce diretta del sole e da fonti di calore, possibilmente in dispensa. Una volta aperto, è meglio trasferirlo in un contenitore ermetico.