Vai al contenuto

Si possono mangiare le capesante crude? Risposta a una domanda complicata

Si possono mangiare le capesante crude? Una domanda difficile da risolvere

Sharing is caring!

Il tema del consumo di cibi crudi è sempre controverso. Non è una sorpresa, perché i rischi che il cibo crudo comporta sono talmente tanti che non si può rimanere indifferenti. Questo vale soprattutto per i frutti di mare.

I frutti di mare, in generale, sono molto salutari. In molti casi, possono essere consumati sia crudi che cotti e vi forniranno molti benefici per la salute, poiché di solito sono una buona fonte di importanti sostanze nutritive.

Tuttavia, ci sono casi in cui non si dovrebbe mangiare questo tipo di alimenti crudi ad ogni costo. Nell'articolo di oggi cercherò di rispondere alla domanda se si possono mangiare le capesante crude. Le capesante sono un tipo di pesce di mare, cioè un tipo di mollusco, appartenente alla famiglia delle Pectinidae.

Qui mi limiterò a dire che può essere consumato sia crudo che cotto. Ma c'è sempre un "ma".

In alcuni casi, è sconsigliato mangiare la capasanta cruda e, in questo articolo, vi mostrerò quali sono questi casi e cercherò di rispondere ad altre domande strettamente legate a questo argomento.

Si possono mangiare le capesante crude?

Sì, le capesante si possono mangiare crude. Bisogna solo assicurarsi che le capesante siano appena estratte dal mare e che non siano state immerse in acqua e conservanti come il tripolifosfato di sodio.

Quando acquistate le capesante, chiedete sempre quelle "asciutte" e quelle "a giorno", perché sono adatte a essere consumate crude.

Come scegliere le migliori capesante crude?

Come si vede, la risposta alla domanda se si possono mangiare le capesante crude è positiva, ma bisogna saper scegliere le capesante giuste, cioè quelle fresche.

Capesante lavorate

Per capirlo, è necessario sapere come i pescatori di capesante catturano le capesante. In primo luogo, trascinano le capesante nella breve stagione invernale. La maggior parte delle capesante viene catturata da grandi imbarcazioni durante la stagione di raccolta, che dura 14 giorni.

Poi, tutte le capesante, indipendentemente dal fatto che siano state pescate il primo o il quattordicesimo giorno, finiscono nel ghiaccio in uno spazio cavernoso nello scafo della barca.

Al termine del viaggio, vengono trasportati al supermercato, al negozio di alimentari locale o alla pesca locale. Dopo questi 14 giorni, più il periodo di tempo in cui vengono trasportati sulla costa e al supermercato, non possono rimanere freschi ancora a lungo.

Inoltre, durante i 14 giorni in mare, le capesante rimangono nel ghiaccio che alla fine si scioglie e assorbono l'acqua in eccesso. acqua dolce.

E questa non è la fine della storia. Quando le capesante arrivano al supermercato, vengono sottoposte a un'altra immersione nel sodio. tripolifosfato.

In questo modo, gli operatori del mercato si assicurano che le capesante si mantengano bene nel tempo, ma si finisce per avere capesante piene di acqua e conservanti che non dovrebbero essere mangiate crude.

Quindi, se notate un palloncino d'acqua salata sul muscolo adduttore delle capesante acquistate, non mangiatele crude. Non è che queste capesante siano cattive, ma è solo che sono più adatte alla cottura che al consumo crudo.

Capesante fresche

Capesante fresche su sfondo bianco

Se volete acquistare capesante fresche, dovete sapere come sceglierle. La prima cosa che vi consiglio è di trovare un pescivendolo o un'azienda di cui vi fidate veramente.

Come ho spiegato sopra, i supermercati di solito prendono le capesante pescate durante le escursioni di 14 giorni. Queste capesante sono chiamate capesante "trip-boat". Se volete che le vostre capesante siano fresche, non compratele.

Si trovano invece le cosiddette capesante "day-boat", che sono state trasportate dal mare alla costa lo stesso giorno in cui sono state pescate. Questi tipi di capesante non sono stati immersi in acqua fredda in eccesso o in alcun tipo di conservante.

Quindi, queste capesante sono di solito chiamate in qualche modo "secche" perché non sono state messe a bagno. Ciò non significa che siano davvero asciutte in termini di profilo gustativo, ma questo è solo l'attributo delle capesante non lavorate.

In definitiva, quando si acquistano capesante fresche, bisogna cercare quelle "secche" e "di giornata".

Come mangiare le capesante crude?

Non è assolutamente un male mangiare le capesante non cotte, cioè crude. Bisogna sapere che non è una buona idea consumare capesante crude se sono state lavorate. Se riuscite a trovare capesante fresche, cioè secche o di giornata, potete benissimo mangiarle crude.

Assicuratevi che le capesante siano fresche

Quando li acquistate e prima di mangiarli, non è una cattiva idea controllare che siano davvero freschi. Per prima cosa, è necessario verificare se sono vivi. Le capesante sono davvero vive perché hanno una durata di conservazione molto breve.

È probabile che troviate capesante appena sgusciate, private della bottarga, trasportate direttamente dal mare alla riva. Questo tipo di capesante è esattamente quello che dovreste cercare.

Hanno un odore fresco o marino e sono disponibili in una varietà di colori, dal bianco chiaro al bianco sporco.

Per quanto riguarda la consistenza, le capesante fresche hanno una consistenza soda, quasi asciutta. Tuttavia, se si nota un eccesso di acqua, è segno che le capesante sono state lavorate.

Inoltre, se le capesante hanno un colore molto bianco, è molto probabile che non siano fresche e che non si debbano mangiare crude.

Mangiare capesante fresche crude

Quando si è sicuri che le capesante acquistate sono fresche, si possono mangiare crude. Per quanto riguarda il gusto delle capesante, noterete che hanno un sapore delicato e salato con alcune sfumature dolci.

Sono anche molto rinfrescanti e questo è il motivo principale per cui molti pescatori tendono a mangiarle senza alcun condimento. Tuttavia, la maggior parte delle persone comuni tende ad aggiungere qualche condimento quando mangia le capesante crude. I più diffusi sono l'olio d'oliva e qualche goccia di succo di lime o di limone.

Potete incorporarli in un'insalata leggera e fresca, insieme a un po' di sale e pepe, sidro di mele aceto, erba cipollina e aglio. Otterrete un'insalata deliziosa e rinfrescante che potrete gustare in qualsiasi momento.

Ma devo dire che probabilmente il piatto più popolare che incorpora le capesante è il piatto italiano chiamato Carpaccio. Si tratta di una ricetta di capesante crude molto semplice che prevede fette sottili di capesante crude insieme a scalogni, succo di limone, rosmarino, basilico, aglio e pomodori.

Se volete sperimentare il fascino del Mediterraneo in tutto il suo splendore, vi consiglio caldamente di provare questo straordinario piatto italiano.

Con cosa si mangiano le capesante quando sono cotte?

capesante alla griglia con asparagi e crema espuma

Se non riuscite a trovare capesante fresche, se non amate le capesante crude o se avete semplicemente paura degli agenti patogeni, potete sempre cucinarle. In questi casi, le capesante cotte sono un ottimo sostituto di quelle crude.

Pulire le capesante

Prima di incorporarle nel vostro piatto preferito a base di capesante, è importante pulirle correttamente. A differenza di altri tipi di molluschi come cozze, vongole, ecc. le capesante sono relativamente facili da pulire.

È sufficiente sciacquare le conchiglie sotto l'acqua fredda corrente per eliminare la sabbia e altre impurità. Una volta terminata la pulizia con l'acqua, potete lasciarle asciugare.

Dopo averle asciugate bene, bisogna eliminare i muscoli laterali che sono attaccati al guscio. Il motivo principale è la durezza che le rende immangiabili. È sufficiente pizzicarli con le dita per estrarre i tessuti.

Cucinateli e aggiungete i vostri ingredienti preferiti

Quando si tratta di cucinare le capesante, ci sono vari modi per farlo e ci sono anche molti tipi di ingredienti che si possono aggiungere alle capesante cucinate. I metodi di cottura che possono essere utilizzati per le capesante sono la cottura al forno, la scottatura, la cottura in camicia, la frittura e la bollitura.

Il più delle volte le capesante vengono fritte. Preparandole in questo modo, il loro profilo gustativo diventa molto diverso da quello delle capesante crude. Assumono un sapore burroso e leggermente nocciolato. Inoltre, assumono un colore marrone e una consistenza leggermente croccante.

Oltre alla frittura, si può utilizzare anche il metodo della cottura in camicia. Lo farete se avete intenzione di mescolare le capesante all'insalata.

Potete anche cuocerli al forno e combinarli con burro e formaggio, insieme alle vostre erbe e spezie preferite.

Se volete preparare una deliziosa e calda zuppa di capesante, la scelta migliore è la bollitura. Basta aggiungere delle verdure per ottenere una zuppa di capesante deliziosa e salutare.

La scottatura è un altro modo popolare di cucinare le capesante. Non sono necessari molti altri ingredienti. È sufficiente tostare le capesante su tutti i lati fino a renderle croccanti e aggiungere un po' di olio d'oliva insieme a erbe e spezie.

Le capesante fanno bene alla salute?

Capesante crude con limone, coriandolo e vino bianco su piatto di ardesia nera

Proprio come la maggior parte degli altri frutti di mare, le capesante sono molto salutari. Sono fonti affidabili di molti nutrienti importanti, tra cui ferro, potassio, fosforo, vitamina B12 e selenio.

Inoltre, sono ricchi di acidi grassi omega-3 che fanno bene al cuore, al sistema nervoso e al cervello. Contengono inoltre elevate quantità di zinco, un minerale essenziale ottimo per equilibrare gli ormoni e migliorare la memoria, oltre che il sistema immunitario.

Sono presenti anche antiossidanti e vitamina B12 che, combinati, possono migliorare la funzione cognitiva complessiva.

Le capesante possono anche essere utili per l'ipertensione, la gestione del peso e il recupero fisico. Gli acidi grassi contenuti nelle capesante possono anche aiutare la circolazione sanguigna e ridurre i coaguli che portano all'ictus.

Tenete inoltre presente che le capesante crude sono molto più salutari di quelle cotte. Le capesante cotte non manterranno tutti questi nutrienti benefici. Questo è molto probabile nel caso delle capesante fritte, poiché diventano più grasse e caloriche a causa della cottura in olio o grasso.

Domande frequenti

Le capesante fanno male?

Se consumate capesante fresche, non vi faranno male. Anzi, possono fornire alcuni incredibili benefici per la salute.

Tuttavia, se le capesante non sono fresche o se sono state congelate per più di 3 mesi, c'è la possibilità che si sviluppino batteri nocivi, come l'escherichia coli, che possono causare intossicazioni alimentari o malattie di origine alimentare come la salmonella.

Inoltre, poiché le capesante crescono negli estuari e si nutrono dei microrganismi che vivono nell'acqua, potrebbero essere pericolose per il consumo se l'acqua è contaminata.
Per questo motivo, cercate sempre di acquistare le capesante da allevamenti affidabili.

Ci si può ammalare di capesante poco cotte?

Anche se non capita spesso, ci si può ammalare di capesante poco cotte proprio come di capesante crude. Questo accade soprattutto quando le capesante vengono raccolte in acque contaminate.

Quindi, per precauzione, cuocete sempre le capesante a lungo. Per sicurezza, potete anche controllare se esiste un marchio di approvazione del WWF, dell'Aquaculture of Stewardship Council o del Seafood Watch.

Queste sono tutte le organizzazioni che regolano i frutti di mare.

Le capesante vengono servite crude nel sushi?

Le capesante vengono servite crude nel sushi. È possibile gustare le capesante crude nel sushi insieme ad altri ingredienti, tra cui il riso per sushi, il wasabi, l'aceto di riso e una deliziosa guarnizione a base di erba cipollina, mayo e tobiko al gusto di yuzu.

Le capesante crude possono essere utilizzate anche in altri piatti giapponesi simili al sushi, come il sashimi. Assicuratevi solo che le capesante siano fresche, che non provengano da acque contaminate e che non siano state lavorate.

Trova questo grande ricetta del sushi del rotolo di granchio, uno dei più popolari in Giappone.

Qual è il modo migliore per cucinare le capesante?

Il modo più popolare di cucinare le capesante è quello di passarle in padella. Per prima cosa bisogna aggiungere dell'olio d'oliva in una padella e condire le capesante mentre l'olio si riscalda. Quando l'olio sfrigola, si possono aggiungere le capesante condite e friggerle per 90 secondi per lato.

In questo modo si otterranno capesante ben dorate e tenere, leggermente croccanti. Inoltre, avranno un sapore burroso e leggermente nocciolato a cui le vostre papille gustative non sapranno resistere.

Mangiare capesante crude

In linea di massima, la risposta alla domanda se si può mangiare capesante crude è positivo. Tuttavia, bisogna sapere che non è consigliabile consumare capesante crude che sono state lavorate.

Essere lavorati significa che sono stati immersi in acqua e in alcuni conservanti, tra cui il tripolifosfato di sodio che tende a mantenerli acquosi. Quindi, quando acquistate le capesante alla pesca, chiedete "secco" e "secco".barca da giorno" capesante, poiché sono quelle fresche.

Se non vi piacciono le capesante crude o se non siete sicuri della loro freschezza, potete sempre cucinarle. Non manterranno i benefici che quelle crude possono darvi, ma saranno comunque abbastanza buone da soddisfare il vostro corpo, oltre che le vostre papille gustative.