Vai al contenuto

Per quanto tempo il pollo è valido dopo la data di scadenza? Spiegato

Quanto tempo è buono il pollo dopo la data di scadenza? Spiegato

Sharing is caring!

Tranne i vegani e i vegetariani, molti di noi consumano carne quasi quotidianamente, sia che si tratti di carne macinata che di pezzi interi di carne cotta. E tutti noi vogliamo maneggiare la carne in modo corretto, perché si tratta di un alimento molto delicato e non vogliamo contrarre un'intossicazione alimentare.

Poiché il pollo è uno dei tipi di carne più consumati, sorgono molte domande sul pollo, sia che si tratti di petti, cosce, ali o qualsiasi altra parte del pollo.

Nella maggior parte dei casi, le persone vogliono saperne di più sulla durata di conservazione del pollo e sui consigli per la conservazione e, poiché molti sono confusi sulle date di confezionamento, è logico che la domanda principale sia "Quanto tempo è buono il pollo dopo la data di scadenza?".

In questa sede, mi limiterò a dire che il pollo può essere consumato uno o due giorni dopo il data di scadenza.

Tuttavia, è necessario sapere qualcosa di più perché questo funzioni.

Per quanto tempo il pollo è valido dopo la data di scadenza?

pollo fresco confezionato

Se volete trattare il vostro pollo in modo corretto, dovete conoscere alcune informazioni sul pollo stesso, indipendentemente dalla presenza o meno di una data sulla confezione originale.

Come ho già detto nell'introduzione, il pollo si mantiene ancora buono per circa 1-2 giorni dopo la scadenza. data di scadenza del pollo. 

Tuttavia, è necessario sapere come maneggiare e conservare questi pezzi di carne succulenta nel modo giusto per preservarne la freschezza e la qualità.

Ma prima di questo, voglio che sappiate alcuni fatti importanti sulla data di scadenza, oltre ad altre date importanti come la data di scadenza, la data di utilizzo e la data di scadenza che potete vedere su quasi tutti gli alimenti al supermercato o al negozio di alimentari.

Che cos'è la data di scadenza?

Credo che molti di voi rimarranno sorpresi quando leggeranno queste parole, perché c'è molta confusione sulla datazione dei prodotti. Poiché è al centro dell'argomento di oggi, inizierò con la data di scadenza.

Beh, il data di scadenza è in realtà la data di stampa che è importante per rivenditori che lavorano al negozio di alimentari per sapere quanto tempo possono tenere il prodotto sugli scaffali prima che venga venduto.

Secondo il USDAIl prodotto manterrà la sua freschezza e migliore qualità entro tale periodo, ma non è detto che vada a male dopo tale data.

La sua qualità inizierà a diminuire, ma di certo non sarà pericolosa per la vostra salute se, ovviamente, la maneggerete e la conserverete in modo corretto.

Qual è la differenza tra la data di vendita e la data di scadenza?

Come si è visto nel paragrafo precedente, la data di scadenza è importante soprattutto per i venditori piuttosto che per gli acquirenti e i consumatori, perché indica ai venditori e ai dettaglianti per quanto tempo possono tenere il prodotto sullo scaffale.

D'altra parte, il data di scadenza è importante per i consumatori perché indica per quanto tempo il prodotto rimarrà buono, cioè sicuro per il consumo.

Tuttavia, molti prodotti alimentari non hanno nemmeno una data di scadenza scritta sull'etichetta, perché non possono indicare la data esatta di deterioramento della carne o di qualsiasi altro alimento, dato che dipende da molti fattori.

Ma c'è una data che è abbastanza comune per molti tipi di alimenti, soprattutto per i prodotti a base di carne, e questo ci porta al prossimo paragrafo.

Data di vendita e data di utilizzo

L'ultimo tipo di data che si può vedere sulla confezione degli alimenti è la cosiddetta data di scadenza o data di scadenza.

Leggendo le spiegazioni su questa data, ci si accorge che è abbastanza simile alla data di scadenza, perché indica per quanto tempo il prodotto manterrà la sua freschezza e qualità.

Come si è visto all'inizio del testo, lo stesso vale per la data di scadenza, perché riconosce anche la durata della freschezza e della qualità del prodotto.

Tuttavia, la differenza fondamentale risiede nel fatto che il data di scadenza è destinato a rivenditori e venditori, mentre, dall'altro lato, la data di scadenza è importante per acquirenti e consumatori.

Quindi, se il vostro prodotto è scaduto, potete ancora consumarlo dopo un paio di giorni, cioè è ancora sicuro da mangiare, ma inizierà lentamente a diminuire in termini di freschezza e qualità. Naturalmente, lo stesso vale per la data di scadenza del pollo.

Si può mangiare il pollo dopo la data di scadenza?

la donna tiene in mano un pollo confezionato

Ora che sapete di più su queste date stampate, torniamo alla data di scadenza del pollo e spieghiamo alcune cose importanti.

Supponiamo che abbiate appena acquistato del pollo fresco nel vostro negozio di alimentari, ma che abbiate notato che la data odierna è riportata sulla confezione come data di scadenza. Logicamente, vi chiedete se sia ancora sicuro per il consumo.

Come ho già detto, è possibile consumare il pollo un giorno o due dopo la data di scadenza se lo si conserva subito in frigorifero.

Tuttavia, quando il data di scadenza Se si sovrappone la data odierna, vi consiglio di conservare il pollo in frigorifero e di utilizzarlo entro un giorno per non correre rischi.

D'altra parte, se la data di scadenza si sovrappone a quella di domani, potete conservare il pollo in frigorifero per un massimo di 2 giorni.

Anche se alcuni sicurezza alimentare e gli esperti di conservazione degli alimenti suggeriscono di lasciare la carne in frigorifero fino a 3-4 giorni dopo la data di scadenza. data di scadenzaNon lo consiglio perché, se davvero non va a male, sarà sicuramente di qualità inferiore.

Come conservare il pollo crudo?

Se si prevede di consumare il pollo entro 1-2 giorni, è meglio conservarlo in frigorifero. Tuttavia, non si può semplicemente mettere il pollo in frigorifero come si vuole. È necessario conoscere alcuni consigli affinché il pollo si mantenga sicuro e gustoso.

Quindi, se avete appena comprato il vostro pollo dal negozio di alimentariè possibile conservarlo in frigorifero nella sua confezione originale. 

Tuttavia, è necessario assicurarsi che non ci siano buchi e crepe sulla superficie della confezione, perché l'aria può accelerare il processo di deterioramento della carne fresca.

In questo caso, non è una cattiva idea avvolgere la confezione con pellicola di plastica per proteggerla dall'aria. E vi suggerisco di avvolgerlo due volte per essere sicuri al 100%.

Dopodiché, è meglio mettere la confezione con il pollo avvolto in un sacchetto di plastica per catturare eventuali succhi residui e riporlo nel ripiano inferiore del frigorifero.

Non mettetelo sul ripiano più alto perché non si sa mai quando il succo può fuoriuscire e gocciolare sul resto del cibo nel frigorifero.

Un'altra nota. Assicuratevi sempre che la temperatura del frigorifero sia inferiore a 40 gradi Fahrenheit, perché una temperatura più alta accelera il deterioramento della carne.

Vedi anche: Quanto dura il pollo arrosto nel frigorifero?

Come prolungare la durata di conservazione del pollo?

pollo bollito su un piatto nero

L'USDA raccomanda di conservare in frigorifero il pollo non cotto entro 1-2 giorni dall'acquisto se si prevede di consumarlo entro tale periodo.

Cucinare il pollo

Ma cosa succede se non avete intenzione di utilizzare il pollo in tempi brevi, cioè se avete intenzione di conservarlo per qualche giorno in più? La soluzione è molto semplice. 

Tutto quello che dovete fare è cucinarlo perché pollo cotto possono rimanere buoni in frigorifero fino a 3-4 giorni.

Tutto ciò che dovete fare è cuocere il pollo entro 1-2 ore dall'acquisto perché, se rimane a temperatura ambiente più a lungo, i batteri nocivi inizieranno a crescere e finirete per contrarre un'intossicazione alimentare o una malattia di origine alimentare.

Tutto il pollame deve essere cotto fino a raggiungere la temperatura interna di 165 gradi F, secondo le indicazioni di l'USDA.

Quando raggiunge questa temperatura, si può lasciare fuori dal frigorifero per un po', finché non si raffredda a temperatura ambiente.

Assicuratevi solo di non lasciare pollo cotto all'aperto per più di 2 ore!

Quando il pollo si è raffreddato, potete metterlo in un contenitore ermetico e riporlo in un luogo lontano dalle porte del frigorifero dove la temperatura è stabile.

Congelare il pollo

Se si prevede di conservare il pollo a lungo termine, è meglio congelarlo. Se la data di oggi si sovrappone alla data di scadenza, congelate immediatamente il pollo se non volete che vada sprecato.

È possibile congelare sia il pollo crudo che quello cotto.

Se si desidera congelare pollo crudoè possibile lasciarlo nella sua confezione originale e avvolgere due volte la confezione utilizzando carta da freezer o pellicola di plastica.

Dopodiché, avvolgetelo con un altro strato di carta stagnola e mettetelo in un sacchetto per il congelamento e, naturalmente, assicuratevi che il sacchetto sia ben chiuso. Il pollo si conserva bene in freezer fino a 9 mesi.

Se avete già cucinato il pollo e volete conservarlo a lungo, potete anche congelarlo.

Al fine di congelare il pollo cottoPrima di tutto è necessario lasciarlo raffreddare a temperatura ambiente. Assicuratevi che non rimanga sul piano di lavoro per più di 2 ore.

Dopodiché, metterlo in un contenitore ermetico e congelarlo. Se non si dispone di un contenitore ermetico, si possono utilizzare anche sacchetti da freezer di buona qualità. Basta assicurarsi di aspirare tutta l'aria in eccesso dal sacchetto utilizzando una sigillatrice sottovuoto.

Il pollo correttamente sigillato sottovuoto garantirà freschezza e qualità. Etichettare il sacchetto o il contenitore con la data esatta di conservazione e riporlo nel congelatore. Il tuo pollo cotto si mantengono buoni fino a circa 1-3 mesi nel congelatore.

Questo è tutto quello che c'è da sapere su come prolungare la durata di conservazione del pollo congelandolo.

Come sapere se il pollo è cattivo?

Come sapere se il pollo è cattivo

Yersinia, escherichia coli e salmonella sono tutti tipi di batteri nocivi che possono contaminare il vostro pollo, insieme ad altri insetti sgradevoli, e farvi ammalare se lo consumate. È quindi importante conoscere i segni di deterioramento della carne, qualunque essa sia.

- Decolorazione: Il pollo fresco e crudo ha un colore rosa chiaro. Quindi, se si notano colori strani sulla superficie della carne, tra cui verde, giallo o grigio, è meglio sbarazzarsi della carne perché probabilmente è andata a male.

- Cattivo odore: Il pollo crudo fresco ha un odore molto lieve o non ha alcun odore. Quindi, se si avverte un qualsiasi odore, in particolare un odore sgradevole e acido, potrebbe essere un segno di pollo avariato. Per non correre rischi, è meglio scartarlo.

- Texture viscida: Il pollo fresco e crudo dovrebbe avere una consistenza lucida e un po' morbida. Tuttavia, se è viscido o appiccicoso sotto le dita, molto probabilmente è avariato e non va consumato.

Domande frequenti

una donna taglia un pollo su un tagliere

Si può mangiare il pollo 3 giorni dopo la data di scadenza?

Anche se alcuni pensano che il pollo correttamente refrigerato possa essere consumato 3 giorni dopo la data di scadenza, in realtà non è consigliabile consumarlo dopo 1-2 giorni.

In questo lasso di tempo, il pollo manterrà la sua freschezza e qualità e sarà per lo più sicuro per il consumo se maneggiato e conservato correttamente in frigorifero.

Si può mangiare il pollo 2 giorni dopo la data di scadenza?

Poiché il secondo giorno dopo la data di scadenza è in realtà l'ultimo giorno in cui si consiglia di consumare il pollo, è sicuramente possibile mangiare il pollo 2 giorni dopo la data di scadenza.

Tuttavia, bisogna sapere che la qualità del pollo non sarà ai massimi livelli.

Vita di scaffale del pollo dopo la data di scadenza Riassunto

Come si è visto in questo articolo, è importante conoscere in qualche modo la data di scadenza del pollo, oltre ad altre date come la data di scadenza e la data di utilizzo del pollo.

Sebbene la data di scadenza sia destinata principalmente ai rivenditori di drogherie e supermercati, è importante anche per i consumatori, perché non è possibile consumare il pollo all'infinito dopo tale data.

Quindi, la domanda era: "Quanto tempo è buono il pollo dopo la data di scadenza?". E avete imparato che, se conservato correttamente in frigorifero, il pollo può mantenersi buono fino a 1-2 giorni oltre la data di scadenza. data di scadenza.

Se cotto alla giusta temperatura, il pollo può mantenersi buono fino a 3-4 giorni in frigorifero e 1-3 mesi nel congelatore.

Se congelato nel modo giusto, il pollo crudo può rimanere buono fino a 9 mesi nel congelatore.