Vai al contenuto

Quanto dura il pesto dopo l'apertura? 

Quanto dura il pesto dopo l'apertura?

Sharing is caring!

Immaginate di comprare la salsa al pesto e di tenerla troppo a lungo in frigorifero dopo averla aperta. Ora immaginate la delusione sul mio volto una volta realizzato che questo è realmente accaduto a me. Non sarebbe un problema se non aspettassi ospiti.

Dico sempre che il modo migliore per imparare le cose è commettere errori. Non sono molto felice della "situazione pesto", ma sono felice di condividere con voi tutto ciò che ho imparato sulla durata del pesto. 

Ecco a voi: 

Quanto dura il pesto in frigorifero dopo l'apertura?

Secondo il Centro nazionale per la conservazione domestica degli alimentiIl pesto fatto in casa deve essere conservato in frigorifero per non più di 3 giorni. A seconda della forma, ecco quanto dura il pesto in frigorifero dopo l'apertura:

pesto

Quanto dura il pesto in freezer dopo l'apertura?

Sappiamo tutti che il modo migliore per prolungare la durata di conservazione del pesto è semplicemente congelarlo. In questo modo è possibile congelare il pesto per un paio di mesi: 

pesto2

Come prolungare la durata di conservazione del pesto

Seguendo questi semplici consigli è possibile prolungare notevolmente la durata di conservazione della salsa al pesto: 

- Pesto non refrigerato: Conservare in un luogo fresco e asciutto. Dopo l'apertura, sigillare bene il contenitore in modo che non venga esposto all'aria. Suggerimento: Ricoprire il barattolo con olio d'oliva per evitare l'esposizione all'aria.

- Pesto refrigerato o fatto in casa: Ricordate che il pesto refrigerato durerà più a lungo di quello non refrigerato. Dopo aver aperto il pesto, chiudete ermeticamente il contenitore e ricopritelo con olio d'oliva per evitare che si rovini e che venga esposto all'aria. 

- Pesto congelato: Confezionare la salsa al pesto in sacchetti per il congelamento o in contenitori sicuri per il congelamento. Apporre un'etichetta sul contenitore o sul sacchetto per il freezer, in modo da poter tenere traccia del tempo di conservazione in freezer. 

Per ogni evenienza: 4 segni che il pesto è andato a male

Muffa all'interno della bottiglia con salsa al pesto rovinata

Il pesto è solitamente composto da basilico fresco, pinoli, aglio e olio. Questi ingredienti sono deperibili e possono andare a male se la salsa non viene conservata correttamente. Detto questo, ecco alcuni segnali sicuri che indicano che il pesto è andato a male:

1. Colore

Si può essere certi che il pesto sia andato a male se il colore cambia da verde a marrone o nero. Questo accade spesso quando il pesto è esposto al calore o se è stato lasciato aperto per troppo tempo. Ricordate che non dovete consumarlo se è diventato marrone o più scuro.

2. Stampo

Altri segnali che indicano che il pesto è andato a male sono il cambiamento di consistenza e la comparsa di muffe sulla superficie della salsa. Non si deve consumare il pesto se crescita della muffa è visibile sulla superficie interna del vaso. Cercate lo stesso segno di deterioramento quando controllate se il cremore di tartaro è andato a male.

3. L'odore

L'odore di marcio è uno dei primi segni che il pesto è andato a male. L'odore del basilico fresco dovrebbe essere percepibile nel pesto, ma se l'odore è di aceto o altro, è ora di buttarlo via.

4. Data di scadenza superata 

Infine, il pesto può andare a male se viene conservato non refrigerato, in frigorifero o in freezer per troppo tempo (vedi sopra). Il pesto può andare a male anche se viene utilizzato dopo la data di scadenza indicata sul barattolo.

BONUS: 3 semplici idee per il pesto avanzato

Si sta avvicinando la data di scadenza del pesto acquistato, oppure avete fatto il pesto in casa, ma ve ne è avanzato troppo? Non preoccupatevi, ecco alcune idee su come utilizzare il pesto avanzato:

- Utilizzatelo in cucina: Aggiungetela alla pasta o alla salsa per la pizza, usatela come salsa per i grissini, mescolatela alla maionese e usatela come crema per i panini, oppure aggiungetela alle uova strapazzate o alle omelette.

- Congelare il pesto: Congelare il pesto è un ottimo modo per conservare il sapore dell'estate. È anche un ottimo modo per utilizzare tutte le foglie di basilico che si stanno impossessando del vostro giardino. È facile e veloce e si può mettere in grandi sacchetti per il freezer, in modo da avere un sacco di pesto da scongelare per i mesi invernali.

- Vaschette per cubetti di ghiaccio: Congelate il vostro pesto sotto forma di cubetti di ghiaccio nel freezer, perfettamente pronti per lo stufato o il piatto di pasta. Basta tirarne fuori uno e lasciarlo scongelare durante la cottura.

E' tutto, gente! 😎